Kayke e Jùlio

Quando siamo arrivate erano ancora tutti a letto, non avendo altro da fare.

Kayke fa la seconda elementare, ma oggi non è andato a scuola, dovendo badare al suo fratellino Jùlio, feritosi alla testa. La loro madre è al lavoro. In casa vive anche una sorella di quest’ultima (21 anni) con suo figlio Samuel.

Ad aprirci la porta è stato il piccolo e sorridente Kayke, che come ci ha viste ci ha abbracciate, felice della visita (anche se era la prima volta che mi vedeva!).

La mamma di Samuel è una persona molto introversa e fragile. Mi hanno detto che quando portava il figlio all’asilo le prime volte non alzava nemmeno lo sguardo e che spesso hanno cercato di aiutarla a riprendere autostima e sicurezza.

Oggi l’hanno vista estremamente migliorata. Al pomeriggio si reca al lavoro, dando il cambio alla sorella. 

[Testo e foto di Maria Paola Caiata]