Dalle favelas di Belo Horizonte al Journal of Medicine and the Person

Pubblicata sul Journal of Medicine and the Person la tesi di Giacomo Del Corso, un giovane neolaureato bolognese che ha prestato servizio negli asili dell’Obras Educativas “Padre Giussani”, fondata da Rosetta Brambilla.

Belo Horizonte, Brasile. L’acre odore che attraversa le favelas della città sembra non interessare troppo ai bambini che giocano negli asili dell’Obras Educativas “Padre Giussani”, fondata da Rosetta Brambilla più di 35 anni fa, e che si orchestra tra quattro scuole d’infanzia, un centro sportivo e una Casa Novella che accoglie bambini 24 ore al giorno. L’opera è ormai nota, mentre meno conosciuto è un servizio che da 15 anni arricchisce questi asili: due studi odontoiatrici, che offrono servizi gratuiti ai ragazzi del centro. Di ragazzini qui ne passano ogni giorno tantissimi: il Brasile ha un servizio sanitario pubblico che non riesce a soddisfare le esigenze di tutta la popolazione, specie degli strati più poveri. E di recente una tesi ha messo in evidenza l’efficacia di queste due cliniche: i bambini di questi asili hanno meno carie rispetto ai pari età delle altre scuole pubbliche e lo stesso livello di quelli che frequentano scuole private e che vengono mandati in ambulatori privati.

Leggi l”articolo pubblicato sul Journal of Medicine and the Person con la tesi di Giacomo Del Corso.